Gifted And Talented Education, fin dalla sua nascita, ha collaborato con il progetto  promosso dalla regione Veneto “Education to Talent” (DGR 1146 del 5/07/2013). L’iniziativa, rivolta prevalentemente ai docenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado (statali, paritarie e private) aveva l’obiettivo di sensibilizzare i docenti sui bisogni specifici dei Gifted Children e promuovere l’adozione di pratiche didattiche innovative. Il progetto inoltre ha previsto un servizio di sportello per le famiglie, attivato con l’ULSS16 di Padova dove sono state offerte consulenze e valutazioni ai bambini che venivano segnalati dalle insegnanti formate. I genitori inoltre hanno potuto partecipare ai coaching di gruppo.

Progetto Education to Talent

L’Associazione Scientifica GATE-Italy promuove anche la ricerca universitaria per approfondire i temi inerenti la plusdotazione (giftedness). GATE-Italy in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione (Università degli Studi di Padova) ed ha promosso un progetto “Gifted Teaching: educare il potenziale umano come risorsa” per offrire un contributo alla didattica per l’iperdotazione.

Attualmente GATE-Italy collabora nella redazione delle Linee Guida Regionali (Veneto) a supporto del sistema scolastico per i gifted children e per i/le ragazzi/e con buon potenziale cognitivo. Tale documento avrà lo scopo di sensibilizzare le autorità e le istituzioni circa i bisogni specifici degli allievi plusdotati. Le Linee Guida offriranno alcuni suggerimenti per  docenti,  genitori,  psicologi e pedagogisti oltre che spunti di riflessione per ulteriori ricerche.

GATE-Italy parteciperà alla Call HORIZON2020 – ICT-2015 Technologies for better human learning and teaching con il progetto C.I.A. – G.A.M.E. Cloud Innovative Application for Game and Maps Education. Partners coinvolti: Microsoft, INDIRE, MIUR, CPV, VARgroup, AICA, CNR ITD, Università degli Studi di Padova, Università Cattolica di Milano. Il progetto si pone due obiettivi principali:

  • rafforzare a livello europeo un ecosistema tecnologico certificato nell’ICT Education rivolto ai bisogni educativi speciali  in grado di ridurre le varie complessità portate dalle moderne tecnologie e accelerando il tempo di adozione delle stesse nella scuola  e nella famiglia;

  • innovare le  tecnologie di apprendimento adattive e di personalizzazione delle esperienze di apprendimento digitali che rispondano a requisiti di efficacia degli apprendimenti, di tutela della salute e del benessere, di eccellenza nel supporto ai docenti, agli allievi con bisogni educativi speciali.

Progetti e ricerche